Piano di zona ( Servizio dell'Ambito Territoriale di Azzate)

Azzate è l'ente capofila dell'accordo stipulato tra tredici comuni del Distretto sanitario, si occupa della gestione dell'Ufficio Piano di zona, coordinato dal Responsabile dr.ssa Perego Stefania, che opera nel rispetto di quanto disciplinato nel Documento di Piano , sotto le direttive dell'Asemblea dei Sindaci e del Comitato Ristretto.

Vi aderiscono i Comuni di Brunello, Buguggiate, Carnago, Crosio della Valle, Daverio, Caronno Varesino, Castronno, Casale Litta,  Gazzada Schianno, Morazzone, Mornago e Sumirago.
Hanno sottoscritto il protocollo  a valere per il periodo  2015/2017. E' stato prorogato  fino al 31.12.2020 salvo eventuali modifiche territoriali ( Verbale  Assemblea dei Sindaci del 8.2.2018).

Ciascun Comune dell’Ambito territoriale di Azzate è dotato di un Servizio Sociale Professionale, gestito da un’Assistente Sociale.
L'Assistente Sociale agisce a favore di singoli, gruppi e famiglie con l’obiettivo di prevenire o risolvere situazioni di bisogno, promuovendo e reperendo le risorse all'interno della comunità. 
In un servizio sociale comunale l’Assistente Sociale opera secondo i principi ed i metodi della professione, su tre diversi livelli:
- interventi generali di prevenzione
- interventi di sostegno alla persona e al nucleo familiare
- interventi di sostituzione al nucleo familiare.
La finalità del Servizio Sociale professionale è l’aiuto alla persona in difficoltà, in una prospettiva educativa superando una concezione assistenzialistica che, se fine a se stessa non porta che a cronicizzare il bisogno.
Funzioni: 
- attività di informazione, educazione e di segretariato sociale 
- consulenza sociale a singoli, coppie e famiglie 
- interventi di supporto nei confronti di minori, disabili, adulti in stato di difficoltà, anziani 
- interventi finalizzati al mantenimento al proprio domicilio delle persone appartenenti alle fasce sopra indicate
Le Assistenti Sociali di ciascun Comune dell’Ambito Territoriale si riuniscono periodicamente in gruppi di lavoro denominati Tavoli Tecnici al fine di uniformare gli interventi e individuare strategie comuni per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali come previsto dalla Legge 328/2000

Attraverso il piano di zona vengono approvati progetti di intervento, in attuazione delle direttive regionali. con la conseguente erogazione di  fondi destinati a sostegni  a favore di tredici comuni dell'Ambito  ( buoni, voucher per prestazioni sociali e sanitarie, inserimenti  ecc...........), secondo criteri e bandi predisposti e approvati dall'Assemblea dei Sindaci dell'Ambito.